Il Microcredito in Europa

O Advisory > News  > Il Microcredito in Europa

Il Microcredito in Europa

Il microcredito è uno strumento finanziario che ha lo scopo di rispondere alle esigenze di inclusione finanziaria di coloro che presentano difficoltà di accesso al credito tradizionale. Non si tratta semplicemente di un prestito di piccolo importo, ma di un’offerta integrata di servizi finanziari e non finanziari. Ciò che contraddistingue il microcredito dal credito ordinario è l’attenzione alla persona, che si manifesta con l’accoglienza, l’ascolto e il sostegno ai beneficiari dalla fase pre-erogazione a quella post-erogazione, nonché la particolare attenzione alla validità e sostenibilità del progetto.

Il microcredito è rivolto non solo ai soggetti vulnerabili dal punto di vista sociale ed economico (il cosiddetto “microcredito sociale”) ma anche a coloro, in particolare giovani, donne, disoccupati, immigrati, ecc., che intendono avviare o potenziare un’attività di microimpresa o di lavoro autonomo e che hanno difficoltà di accesso al credito bancario (il cosiddetto “microcredito imprenditoriale”) (Fonte: ENM).

In sintesi il microcredito è un progetto di crescita del tessuto territoriale di medio/lungo termine, non si tratta di finanziamenti a fondo perduto proprio perché si cerca di valorizzare la capacità imprenditoriale.

Chi può ottenere il finanziamento in Italia?

Lavoratori autonomi (professionisti iscritti o non iscritti agli ordini) o imprese individuali, titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo cinque dipendenti;
Società di persone, s.r.l. semplificate, società cooperative titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo dieci dipendenti.

Come funziona e come l’Associazione  può esserLe utile?

il primo step è assistere le persone interessate nella presentazione del progetto alle banche convenzionate con l’Ente Nazionale per il Microcredito.
Il tutor di microcredito assiste a capire se l’ idea imprenditoriale sia realizzabile e successivamente continuerà ad essere il punto di riferimento per gli eventuali problemi.

Come può essere  utilizzato  il finanziamento?

Acquisto di beni o servizi direttamente connessi all’attività svolta (compreso il pagamento dei canoni di leasing, il micro leasing finanziario e il pagamento delle spese connesse alla sottoscrizione di polizze assicurative);

Retribuzioni di nuovi dipendenti o soci lavoratori;

Sostenimento dei costi per corsi di formazione aziendale.

Le Banche Convenzionate ad oggi:

 

Banca Popolare del Lazio  ( LAZIO )

BCC ROMA ( LAZIO, ABRUZZO, VENETO )

Banca Popolare dell’Emilia Romagna ( TUTTA ITALIA TRANNE VAL D’AOSTA )

Banco di Sardegna (SARDEGNA – LAZIO – TOSCANA – LIGURIA – LOMBARDIA – EMILIA ROMAGNA)

Cassa di Risparmio di Bra (Piemonte)

Banca di Sassari (Sardegna)

BCC del Catanzarese ( CALABRIA )

BCC del Centro Calabria ( CALABRIA )

BCC del Crotonese ( CALABRIA )

BCC Mediocrati ( CALABRIA )

BCC Montepaone ( CALABRIA )

BCC Vibonese – San Calogero e Maierato( CALABRIA )

BCC la Riscossa di Regalbuto ( SICILIA )

BCC San Marco dei Cavoti e del Sannio – Calvi (CAMPANIA)

BCC di Carugate e Inzago (LOMBARDIA)

BCC di Formello e Trevignano (LAZIO)

BCC di Bellegra (Lazio)

(Fonte: ENM)

 

Per maggiori informazioni in merito, contattare:  info@oadvisory.com